An "ordinary" country / Un paese "normale"

today, a short article, with a slight twist: it includes a “potential” Italian translation.

oggi, un breve articolo, con un qualcosa in più: oltre all’originale in inglese, contiene una “potenziale” traduzione in Italiano.

“potential”? yes, because while “talking straight” in English is often deemed to be a virtue, we Italians assume that it is a clear sign of either foolishness or terminal naivety- a social sin. Moreover: I will need to write something in English that is current news for anybody who bothers to read Italian newspapers online.

“potenziale”? sì, perchè mentre “andare dritto al sodo” in inglese viene spesso considerata una virtù, noi italiani consideriamo che sia un chiaro segno o di follia o di incurabile ingenuità- un peccato sociale. Inoltre, nella versione inglese dovrò aggiungere qualcosa che chiunque sia in grado di leggere i quotidiani italiani online conosce.

this is also an announce: by the end of the month, I will start posting on DirittoDiVoto.Com bilingual articles.

comunque- questo è anche un annuncio: dalla fine del mese, inizierò a pubblicare online su DirittoDiVoto.Com articoli in entrambe le lingue.

why now? because probably there are more Italians abroad than in Italy, and anyway the next “internal” changes will affect more than just Italians.

perchè ora? perchè probabilmente ci sono più italiani all’estero che in Italia, ed in ogni caso i prossimi cambiamenti “interni” avranno impatto non solo sugli italiani

Preamble

Preambolo

today a short prologue, using recent news to start a “comparative social commentary”- any Italian bookstore contains dozens of books whose authors devote hundreds of pages to excruciatingly dissect our national antics and compare Italy with other “normal” countries; I wonder where some of the writers obtained their information about other countries, but Italy is a country of wannabe philosopher kings… and I am not one of them: I think that observation/listening and experience cannot be replaced by book reading… or book dreaming!

oggi un breve prologo, che parte da recenti notizie per iniziare un “commentario sociale comparato”- ogni libreria in Italia contiene dozzine di libri i cui autori si stracciano le vesti sul malcostume nazionale e comparano l’Italia con altri paesi “normali”; mi chiedo da dove alcuni di tali scrittori abbiano ottenuto le “loro” informazioni sugli altri paesi, ma l’Italia è una nazione di “potenziali” re filosofi… e non sono uno di loro: penso che l’osservazione e l’esperienza (inclusa quella raccolta ascoltando, non parlando) non possano esser sostituite dai libri- letti o immaginati!

what does qualify a country as “normal”? tough call- and mightier minds spent thousands of years without getting to the point, also if Prof. Fukuyama claimed few decades ago to have done so (probably Hobbes would not have liked his self-referential definition: to summarize, as democracy is self-improving, there is not need to look any further for a better system, i.e. “the end of history” etc).

da cosa si identifica un paese “normale”? difficile a dirsi- e menti ben più raffinate ed evolute han speso migliaia di anni senza arrivare ad una conclusione, anche se il prof. Fukuyama considerò pochi decenni addietro di esserci riuscito (ma probabilmente Hobbes non avrebbe gradito la sua definizione auto-referenziale: in sintesi, poichè la democrazia presuppone di poter correggere i propri errori, non è necessario continuare la ricerca di un sistema migliore, vale a dire “la fine della storia” ecc).

so, I will share my analysis the other way around: sharing observations, and discussing why each one represents a negative example; and I promise that, beside the “smart ass” observation that I wrote above about Prof. Fukuyama, I will not let my study review (done Machiavelli, currently on Hobbes) influence either my analysis or my remarks.

di conseguenza, condividerò la mia analisi partendo dalla fine: condividerò le mie osservazioni, e discuterò perchè ciascuna rappresenta (non “rappresenti”: è un’asserzione, non un’ipotesi!) un esempio negativo; e prometto che, a parte la “brillante” osservazione da commentatore politico televisivo che ho scritto riguardo al prof. Fukuyama, non lascerò che il mio ripasso (Machiavelli completato, attualmente su Hobbes) influenzi la mia analisi o i miei commenti.

Civil servants and civil liberties

Servitori dello Stato e libertà civili

Over the last few months, Italy had yet another scandal involving somebody weaving a web of connections, connections that supposedly extended to two high-ranking officers of the tax police called “Guardia di Finanza”- actually two generals; currently they are under investigation, suspected of having disclosed confidential information to Mr. Bisignani- information concerning investigations that the “Guardia di Finanza” was running on his business endeavours.

Non credo che sia necessario tradurre questo paragrafo: chiunque sia in grado di leggere l’Italiano, può tranquillamente leggere come Bisignani abbia progressivamente allargato la propria rete di contatti, a quanto riportano i giornali sino a coinvolgere due generali della Guardia di Finanza, che sono sotto inchiesta perchè sospettati di avergli fornito informazioni sulle inchieste che la Guardia di Finanza stava svolgendo sulle sue attività.

it could be a case of ordinary (potential) corruption. I agree that anybody should be assumed to be innocent until proved guilty, and it would be an easy way (it worked in the past, e.g. with some judges) to remove somebody, if any rumour of misconduct in her/his office were to be enough to force a civil servant or an officer to resign. But this is becoming yet another case of “promoveatur ut admoveatur”: promote to remove- ignoring the impact on the morale of other civil servants and officers, and a slap in the face of voting citizens.

un caso di ordinaria (potenziale) corruzione. Ritengo che ognuno dovrebbe esser considerato innocente sino a prova della colpevolezza oltre ogni ragionevole dubbio, e che accettare che voci e sospetti bastino a provocare le dimissioni di un servitore dello Stato sarebbe una via facile (ha funzionato in passato, p.es. con alcuni giudici) per interrompere una carriera. Ma sta diventando un nuovo caso di “promoveatur ut admoveatur”: promuovere per rimuovere- infischiandosene dell’impatto sul morale degli altri servitori dello Stato ed ufficiali, ed uno schiaffo in faccia ai cittadini elettori.

So, where is the issue?

E dov’ è il problema?

Two members of the Italian Parliament, Hon. Papa and Hon. Tedesco (in Italy the official title for members of the Parliament is “onorevole”, honourable) were under investigation (separate cases, but politics brought the vote on the same day). As required by the Italian law, the investigating magistrates required the authorizations to proceed, and the Italian parliament voted.

Di nuovo, nessuna necessità di tradurre il caso Papa ed il caso Tedesco.

Interestingly, one is a member of the ruling coalition, the other was elected for the main opposition party, the Partito Democratico: the arrest of the former was authorized, also with the support of the Northern League, an important member of the ruling coalition (the Ministro dell’Interno went as far as leaving the Government’s benches, and seating with the Representatives of the Northern League), while the authorization to prosecute of the latter was denied. The vote is formally secret, so volley of accusations ensued- as the opposition claimed that the ruling coalition voted against the authorization to show the voters that the opposition is trying to protect its own members, while being ready to throw in jail their opponents. In my view: a meaningless discussion.

E’ interessante notare che dei due casi, il primo ha prodotto una spaccatura nella maggioranza, con il palese “biciclo” della Lega (Maroni seduto sui banchi a fare l’opposizione, Bossi latitante), mentre la mancata autorizzazione per l’On. Tedesco, a scrutinio segreto, è stata seguita da lanci di accuse, inclusa quella che la Lega voleva far sfigurare il PD con gli elettori (a ridosso di una nuova possibile tornata elettorale), facendo vedere che applicano due pesi e due misure. Polemica inutile, francamente.

Why meaningless? Because the accused Representative had said before the vote that he was looking forward to the authorization to be issued, so that he could defend himself from the accusation (a corruption case). Therefore, in any other country, the logical consequence would be a resignation. If he is “clean”, he will be candidate as a “moral martyr”. Therefore, I do not see the issue- for much less (a supplier who tried to present as if they had bribed me into green-lighting their supply, by suggesting that I should be the programme manager) I refused to continue working with my long-term customer, in late 1990s: loss of confidence in a manager is terminal; and it was then the customer who contacted me when they understood that I had neither been involved nor been informed.

Perchè inutile? Perchè l’On. Tedesco aveva detto che lui sperava che l’autorizzazione fosse concessa, in modo da potersi difendere dall’accusa. In qualunque altro paese, la logica consequenza sarebbero state le dimissioni. Se dovesse risultare “pulito”, potrebbe esser candidato come un “martire morale”. Di conseguenza, non vedo il problema- per molto meno (un fornitore che presentò come se io mi fossi lasciato corrompere per approvare la loro fornitura, inserendomi come programme manager) rifiutai di continuare a lavorare con un cliente di lunga data, a fine anni Novanta; e fu poi il cliente a contattarmi quando compresero che non ero stato nè coinvolto nè informato.

I could continue with other cases, and I already posted other articles discussing the Government’s new budget, and other corruption issues. But I think that adding 4000 pages would not improve my argument: becoming “normal” means that a civil servant or elected officer should first protect her/his office from even the suspicion of a conflict of interest, misappropriation of funds, or misuse of any power bestowed on the office holder. That would be quite a change, and would not require rewriting the Constitution- over the last 20 years, it seems as if the fashion industry is managing the Constitutional Revision process in Italy! You cannot revise the Constitution on a quarterly basis…

Potrei continuare con altri casi, ed ho già pubblicato online in precedenza altri articoli che discutono il nuovo budget del Governo, ed altri casi di corruzione. Ma penso che aggiungere 4000 pagine non avrebbe alcun valore aggiunto: diventare “normale” implica che un servitore dello Stato o eletto dovrebbero prima di tutto proteggere l’ufficio anche solo dal sospetto di un conflitto di interessi, malversazione di fondi, o abuso dei poteri attribuiti. Già questo sarebbe un cambiamento significativo, e non richiederebbe di riscrivere la Costituzione- negli ultimi 20 anni, sembra quasi come se il processo di Revisione Costituzionale fosse stato delegato all’industria della moda! Non si può continuare a modificare la Costituzione ogni tre mesi…

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s